progetto senza titolo

progetto senza titolo (1).jpeg
cover 3d

oppure

Cosa dicono i lettori...

★★★★★

Bellissimo ed intrigante. Ottima lettura

Ernesto - 20 Marzo 2021

 

★★★★★

Libro ben scritto e coinvolgente, super consigliato!

Francesca - 15 Febbraio 2021

★★★★

Romanzo interessante

Simone - 6 Aprile 2021

TRAMA

 

Dopo una sanguinosa guerra, il glorioso regno di Stolz è ormai da decenni ridotto a decaduta provincia del Grande Impero del Nord, governato dall’anziano re Edwards.


Ma Otto Klassen, Primo Signore di Stolz, ha intenzione di restituire alla sua terra l’indipendenza e la dignità perdute.
Il primo atto di insubordinazione è costituito dall’uccisione di una spia in una pubblica piazza. Da quel momento il dado è tratto, e non si può tornare indietro.


Il tradizionale Torneo dei Giovani Promettenti, in programma a Galwin, capitale del regno, sembra essere l’occasione ideale per una resa dei conti, tanto più che dopo tantissimo tempo è di nuovo ammesso a partecipare anche uno stolziano.
Tra inganni, tradimenti e continui colpi di scena, L’orgoglio dei vinti è il primo capitolo di una trilogia che conquista il lettore fin dalle prime righe, in un’altalena di emozioni da vivere senza tregua fino all’ultima pagina.

 

 

AMBIENTAZIONE

 

L'orgoglio dei vinti è ambientato in un mondo immaginario che, nell'arco temporale in cui si svolgono gli avvenimenti del primo romanzo, è formato da due continenti:il continente occidentale, equparabile all'Europa e il continente orientale, che presenta diverse similitudini ai paesi arabi del medio oriente.

 

Le vicende narrate nel primo volume si svolgono quasi interamente nel Grande Impero del Nord, regno nato a seguito della Guerra dell'Unione avvenuta pochi secoli prima e che ha portato due grandi imperi del passato come Primo Regno e Stolz a convivere e coltivare, negli anni, un senso di rancore e odio che stravolgerà la vita ai personaggi principali protagonisti nel primo romanzo.

 

 

QUALCOSA SU DI ME...

 

In questa bio potrei raccontarvi quando sono nato, dove e qualcos'altro di poco interessante sulla mia vita, ma preferisco spiegare meglio la mia attività di scrittore, cosa mi ispira e, soprattutto, perchè scrivo. Su cosa mi piacerebbe lavorare e quali sono le mie principali letture.

Questi secondo me sono i punti più interessanti di una biografia di un autore o aspirante tale.

 

Cominciamo...

 

"L'orgoglio dei vinti" è in assoluto il mio primo romanzo. Prima di questo, ho scritto numerosi racconti senza però mai pubblicarli, diciamo che sono serviti come un buon esercizio per poi dedicarsi a un progetto più "corposo" come il primo capitolo di una trilogia. Già, il primo capitolo di una trilogia. Cosa mai mi avrà portato a scrivere una trilogia come lavoro d'esordio? La risposta è semplice: l'impossibilità di narrare una storia con diversi protagonisti con differenti punti di vista in un libro solo. Dirò di più, mi piacerebbe che L'orgoglio dei vinti diventasse qualcosa di ben superiore a una trilogia, ma per adesso preferisco fermarmi a un'idea più semplice e contenuta. 

Attualmente, oltre al secondo volume de L'orgolgio dei vinti, sono in fase di scrittura di un altro libro di cui, per il momento, non svelo il titolo. 

 

Parlando invece di quali siano state le mie principali fonti di'ispirazione, potrei dire tutto quello che ho letto nella mia vita. Ma sarei più preciso se direi che amo tutto ciò che può essere raccontato, in qualsiasi forma e genere. Sono appassionato di diversi generi, come l'horror e l'avventura, ma anche la fantascienza e il drammatico. Senza dimenticare il genere storico. Diciamo che se qualcosa è narrato bene, viene naturale appassionarsene. questo  quello che cerco di fare nei miei lavori. Raccontare senza vincolarsi o cercare di identificarsi in un genere preciso.

 

Detto questo, nel caso doveste leggere i miei romanzi, sarei lieto di conoscere la tua opinione e di scambiare due parole. Puoi utilizzare il form qui in basso oppure direttamente la mia mail,che trovi sempre qui sul sito.

 

A presto,

 

Igor Damiani

 

 

 

 

 

RIMANIAMO IN CONTATTO

Come creare un sito web con Flazio